Convegno sull'arte contemporanea in Maremma

In occasione della tredicesima edizione della giornata AMACI del contemporaneo, il Museo Archeologico e d'Arte Sacra del Comune di Grosseto e Clarisse Arte della Fondazione Grosseto Cultura organizzano un convegno dedicato all'arte contemporanea in Maremma.

Sabato 14 ottobre, nella Sala Conferenze di Clarisse Arte (Via Vinzaglio 27 Grosseto), a partire dalle ore 9.30 curatori, critici, archeologi, architetti, storici dell'arte e artisti incontreranno il pubblico per confrontarsi su un argomento di grande interesse e stretta attualità: il rapporto tra le testimonianze dell'archeologia e le forme più aggiornate della creatività contemporanea. Partendo dalle opere allestite nel Museo Archeologico e nell'Area archeologica di Roselle per la mostra Forever Never Comes, a cura del giovane artista grossetano (ma residente a Berlino) Lapo Simeoni, il convegno cercherà di approfondire temi e suggestioni di un confronto che oggi, dopo la crisi dell'idea di sviluppo tipica della modernità e con il diffondersi di aneliti nostalgici tesi a rievocare la perfezione di un passato idealizzato, è quanto mai indagato e percorso da progetti curatoriali eterogenei e destabilizzanti.

L'idea di fondo che anima il convegno è semplice, come sostiene Mauro Papa (direttore di Clarisse Arte): “L'arte è sempre stata contemporanea e tutta l'arte è ancora contemporanea, anche nelle sue testimonianze più antiche, perché sempre percepita e sperimentata con i sensi e la cultura dell'attualità. Ma è ancora più contemporanea qui a Grosseto, città eclettica abitata da una comunità ibrida e moderna, e in un territorio come quello maremmano che, rispetto al resto della Toscana, oggi ha due vocazioni qualificanti e distintive: la valorizzazione dell'archeologia e la tensione creativa per il futuro e la sperimentazione, come dimostrano i parchi d'arte di Spoerri e de Saint Phalle o le cantine, gli auditorium e gli edifici delle archistar internazionali”.

Sulla base di queste vocazioni e di questa idea di fondo, la giornata sarà divisa in due sessioni. La sessione mattutina sarà moderata da Lapo Simeoni e dedicata all'approfondimento delle tematiche proposte dalla mostra Forever Never Comes, mentre nella sessione pomeridiana, coordinata da Mauro Papa, lo sguardo si amplierà a tutta la Maremma per presentare altri contesti d'indagine e di ricerca: venti anni di progetti per il contemporaneo, l'arte ambientale, l'immagine del territorio nella contemporaneità, l'archivio dedicato a Vittorio Giorgini.